SANNIO

Il Sannio era una regione storico - geografica dell'Italia centro-meridionale, abitata dal popolo dei Sanniti (in osco Safineis) tra il VII e VI sec. a.C. e i primi secoli del I millennio d.C.

Il territorio dei Sanniti era in massima parte nella zona appenninica, fra l'Abruzzo, il Molise, la Campania, la Lucania e la Puglia.  I confini precisi non furono mai definiti, per quanto si tenda a identificarli con le valli dei fiumi Sangro, Volturno, Biferno e Trigno.  Confinava a nord con le terre dei Marsi (Abruzzo centrale) e dei Peligni (Abruzzo centrale-Maiella); a sud con i territori dei Messapi (Lucania e Puglia) e delle colonie greche; ad est con i territori dei Frentani (zone costiere del'Abruzzo, del Molise e della Puglia) e degli Apuli (Puglia settentrionale); ad ovest con le terre dei Latini (Lazio centro-meridionale), dei Volsci (Lazio meridionale) e di Aurunci, Sidicini e Campani.  Per la maggior parte della loro storia, i Sanniti non ebbero uno sbocco sul mare, che era impedito loro dai popoli confinanti, anche se per un breve periodo riuscirono ad affacciarsi su entrambi i litorali della penisola italiana; presso la costa tirrenica posero anche le basi della città di Pmpei.

Tribù 

I Sanniti erano formati da almeno quattro tribù poi cinque, stanziate in aree distinte :

  • Pentri . occupavano l'area centrale del Sannio, con capitale Bovianum, l'odierna Bojano,
  • Carracini o Caraceni - occupavano la zona settentrionale; le loro città principali erano Cluviae presso Casoli e Juvanum le cui rovine sono sparse fra Torricella Peligna e Montenerodomo, 
  • Caudini - occupavano la zona sud-ovest, on capitale Caudium nei pressi dell'attuale Montesarchio, 
  • Irpini - occupavano la zona sud; all'estremo nord-occidentale del loro territorio sorgeva Maleventum, città di fondazione osca, il cui nome in lingua osca era Maloenton, l'attuale Benevento.
  • Frentani - essi si unirono successivamente, ed occupavano la zona della costa adriatica a nord del Gargano, con capitale Larinum, l'odierna Larino.